HHD Home Tour 08

Happy Home Designer Home Tour 08

HNI_0067 HNI_0069

Benvenuti a questo Home Tour in cui visteremo la casa di Falco, che a dispetto del nome è un aquila. È uno dei miei preferiti ed è infatti uno dei miei abitanti in Animal Crossing New Leaf. La casa che avevo costruito per lui inizialmente era molto piccola rispetto a quella attuale, ma ho cercato di mantenere il tema proposto. In tutto ci sono due stanze (una al piano terra ed una al primo piano) ed ovviamente il giardino.

HHD Home Tour 07: Giardino

HNI_0066

Siccome il tema che era stato proposto da Falco erano i fossili ho cercato un’ambientazione desertica. Questa è la più carina di quelle proposte dal gioco per via del laghetto e quindi l’ho scelta per quello, nonostante fosse abbastanza piccola. Ho posizionato un tronco per sedersi, una  palma per fare ombra e una fontanella per l’acqua con un tombino di scarico davanti. In alto a destra potete notare anche un teschio di mucca che mi sembrava adatto al tema fossili ma che ora mi sembra orrendo.

HHD Home Tour 08: Piano terra

HNI_0070 HNI_0071 HNI_0072 HNI_0073

Per rispettare il tema dei fossili ne ho posizionati in questa stanza ben quattro. Di più mi sembrava eccessivo e questo mi sembrava il numero più adatto. Ho messo anche una libreria grande (piena di libri sui fossili ovviamente) perché ne avevo regalata una a Falco in New Leaf e ne era stato felicissimo. Accanto alla libreria ho creato un piccolo salotto, mentre dall’altro lato della stanza ho formato una zona pranzo con un angolo cucina ed un tavolo in legno grezzo.

HHD Home Tour 08: Primo piano

HNI_0075 HNI_0076

Al piano superiore c’è la camera da letto di Falco, molto più luminosa di quella precedente. Sul pavimento ho messo un tappeto nordico per richiamare il colore blu del resto dei mobili. Il letto è quello della serie chic opportunamente modficato, mentre la libreria affianco è moderna (sempre modificata). Nei due angoli, dalla parte della porta, potete notare una vasca da bagno e una zona svago con computer e stereo.

Precedente Recensione One-Punch Man Successivo Diario di bordo