I miei draghi su Flight Rising

I miei draghi su Flight Rising

Benvenuti in questo nuovo articolo su Flight Rising, vi avevo già parlato di questo gioco qualche mese fa quando lo avevo iniziato da poco. Ovviamente, essendo per me una droga, non l’ho di certo abbandonato ed anzi sono diventato con il tempo un giocatore di livello decente medio. Tra le varie cose su cui si può avanzare diciamo che ho puntato molto sull’alchimia, dove sono arrivato ben al livello 11 (ci vuole davvero molto tempo per progredire) e sul Coliseum. Dove sono riuscito a portare due dei miei draghi, che vi mostrerò in seguito, al 25 – che sarebbe il livello massimo.

Senza indugiare oltre su questi piccoli dettagli passerei direttamente a farvi vedere i 5 draghi di cui vado più fiero. Probabilmente farò altri articoli di questo genere – non metto la mano sul fuoco – perché mi piacerebbe mostrarvi, con il giusto tempo, i vari draghi che affollano il mio Lair.

Inizio con Rahegon il drago che mi sono creato all’inizio di Flight Rising, essendo il primo generato aveva tutti quanti i geni basici. Per il momento sono riuscito a modificargli quello primario in Skink tramite l’alchimista, ma non ho ancora ben chiare le idee per i geni secondari e terziari perché non riesco a scegliere tra le varie opzioni. Come noterete dall’immagine l’ho anche riempito di apparel per renderlo simile ad uno sciamano, o comunque questo era l’obbiettivo sperato.

Il secondo drago che voglio mostrarvi è un esemplare femmina di Tundra, che è stata generata automaticamente da Flight Rising per darmi la possibilità di fare il primo nido. Infatti anche Daerea aveva inizialmente tutti e quanti i geni basici, ma io le ho messo lo Skink e sto aspettando di accumulare abbastanza tesori per poterle mettere il Toxin come gene secondario. Anche lei ha molti apparel e sarebbe la specialista di erbe e funghi (come quelli che le crescono addosso) del mio Dragon Lair.

Proseguo con Liv e Conviction, due Guardian femmine. Loro sono state entrambe comprate sulla Auction House a prezzi molto bassi e sono i due draghi che ho portato al 25 nel Coliseum. Probabilmente, se mai riuscirò a portare un altro drago al loro livello – e soprattutto se riuscirò a trovare un altro Eliminate, battle stone essenziale – penso che venderò una di loro. Questo perché attualmente non mi entusiasmano i loro colori, ma magari cambierò ancora idea.

Infine voglio parlarvi di Liliana, una bellissima Guardian che ricorda le fattezze di un albero. Lei mi è stata regalata da un altro membro del Clan Natura, è stato proprio grazie a lei che ho scoperto che si potevano breedare (far accoppiare) fra di loro i draghi in modo che dessero combinazioni di geni e colori che li avrebbero resi simili a piante, alberi o fiori.

Se non riuscite ad aspettare il prossimo articolo su Flight Rising per vedere tutti i draghi del mio Lair, vi lascio qua il link per andare a sbirciare. Spero che questo articolo vi sia piaciuto e vi saluto, probabilmente da qua in poi vedrete parecchi post su Pokémon Generazioni – per questo chiedo scusa in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*