PokéRubrica #015: Beedrill

PokéRubrica #015: Beedrill

Dopo la lunga pausa estiva ecco che tornano a farvi compagnia anche le PokéRubriche. Questa volta parleremo di un pokémon che è comparso diverse volte nel cartone animato (o anime se preferite ma non fucilatemi) ma pressoché sempre in ruoli da antagonista. Mi rendo conto che il disegno non sia fantastico, ma dovevo ancora imparare ad usare la nuova versione di MyPaint, il prossimo (che ho già fatto) sarà migliore. Inoltre, a partire dalla PokéRubrica numero 16, inizierò a recuperare i disegni precedenti disegnati però con uno stile diverso da quello attuale.

Beedrill è un Pokémon che possiede un doppio tipo, è infatti Coleottero/Veleno. È stato introdotto nella prima generazione ed è lo stadio evolutivo finale  di Weedle, che si evolve al livello 10 da Kakuna. Inoltre dai giochi di sesta generazione si può megaevolvere in MegaBeedrill tramite la Beedrillite.

015 Beedrill

Questo pokémon assomiglia molto ad una vespa, sia per vai dei colori che delle ali arrotondate, ma a differenza di queste possiede quattro zampe e non sei. Beedrill ha la testa rotonda e la bocca leggermente appuntita, gli occhi grandi e rossi. Dal capo gli spuntano due grosse antenne. Le gambe sono attaccate al corpo a livello del torace dove si trovano due bande di colore nero. Infondo al corpo possiamo trovare il pungiglione che risulta in continuamento con esso. È in grado di camminare su due zampe usando gli arti inferiori, mentre su quelli superiore troviamo due grossi pungiglioni acuminati di colore grigio.

MegaBeedrill invece perde la forma tondeggiante del corpo e delle ali in favore di una più aerodinamica e squadrata. Acquista due pungiglioni aggiuntivi sugli arti inferiori, mentre quelli sui superiori diventano più grossi. Inoltre il pungiglione sul fondo dell’addome diventa più acuminato. Lo so, ho ripetuto la parola pungiglione troppe volte in poche righe.

I Beedrill vivono in colonie riccamente popolate e, tutti insieme, difendono quello che considerano il loro territorio, sia da umani che da pokémon. Sono estremamente veloci e dotati di un buon attacco, per questo è sconsigliabile avvicinarsi ad un nido. Soprattutto se vi sono anche dei Kakuna e dei Weedle, perché i Beedrill sono molto protettivi nei loro confronti.

Solitamente abitano in foreste ed in zone boschive, si nutre principalmente di nettare, ma anche di bacche sottratte con la forza ad altri pokémon.

Precedente Recensione Flight Rising Successivo Once Upon a Time: Il promo della sesta stagione